Consulenze per genitori di giovani atleti agonisti

LO STUDIO BIOSYNERGY organizza PERCORSI DI ACCOMPAGNAMENTO PER GENITORI di atleti impegnati in programmi agonistici in cui, la gestione della prestazione diventa un elemento centrale anche per coloro che seguono i figli sui campi di gara.

Imparare da parte del genitore, ad essere una risorsa per il proprio figlio nei momenti determinanti sia mentre pratica il suo sport preferito sia prima e dopo una performance, PER SAPERE COME APPROCCIARLO E FAVORIRE IL SUO BENESSERE, È UN ASPETTO DI FONDAMENTALE IMPORTANZA PER CONTRIBUIRE AD UNA CORRETTA EDUCAZIONE DELL’AGONISMO

Un genitore consapevole di come reagire di fronte agli stati d’animo del giovane atleta

dopo una sconfitta o un risultato molto positivo, può aiutare il ragazzo a DARE IL GIUSTO SIGNIFICATO A quell’esperienza e contribuire in modo significativo alla sua maturazione, TROVANDO UN EQUILIBRIO di fronte alla frustrazione o all’appagamento eccessivo.

Così come SAPERE DEFINIRE IN MODO ADEGUATO GLI OBIETTIVI E GESTIRE LE ASPETTATIVE CON LA RELATIVA PRESSIONE, consente alla famiglia di mantenere un ATTEGGIAMENTO ACCOGLIENTE nei confronti del figlio e di aiuto nel fornire comunque, indipendentemente dal risultato, UN VALIDO SUPPORTO, senza influenzare in modo negativo lo stato d’animo del giovane atleta.

DURANTE LE GARE è fondamentale sapere da parte del genitore, QUALE SIA IL PROPRIO RUOLO per evitare di assumere espressioni e comportamenti che possano lasciare trasparire nei momenti sbagliati, emozioni fuorvianti per il figlio.

I PERCORSI DI ACCOMPAGNAMENTO

I percorsi di accompagnamento con i genitori vengono svolti:
  • con programmi personalizzati per soddisfare le specifiche esigenze di ognuno in base allo sport praticato dal figlio e alle sue esigenze di relazione con i propri genitori
  • in studio oppure on line attraverso Skype, per agevolare flessibilita’ e orari a cui i genitori possono essere disponibili
  • in parallelo ad un eventuale percorso di mental training del figlio
  • per la gestione da parte dei genitori, sia di problematiche nella gestione dell’attivita’ sportiva dell’atleta sia per favorire un migliore equilibrio familiare nell’integrazione delle diverse attivita’ svolte dal ragazzo oltre la pratica sportiva, relative soprattutto alla scuola e alla organizzazione del tempo a disposizione dello studio, dello sport e del riposo.